REGISTRO CONI: PROCEDURA PER IL CARICAMENTO DEI DATI E L’OTTENIMENTO DEL CERTIFICATO DI ISCRIZIONE

Come è noto l’iscrizione al Registro del CONI rappresenta un requisito indispensabile per potersi giovare delle normative di favore disegnate per le associazioni e società sportive dilettantistiche. Tra l’altro questo requisito è richiesto per poter applicare il regime della Legge 398/1991 (detrazione forfettaria dell’IVA e tassazione del solo 3% dei proventi commerciali) e la disciplina

Ultima tappa dei seminari di aggiornamento 2018/2019 per società sportive organizzate dal C.R.Emilia Romagna: Rubiera 25/3/19

I Comitati Provinciali della FIGC-LND di Reggio Emilia e Modena hanno organizzato congiuntamente l’ultima tappa dei seminari di aggiornamento per la stagione sportiva 2018/2019 promossi dal Comitato Regionale Emilia Romagna della medesima Federazione. Il seminario si terrà lunedì 25 marzo 2019 alle ore 20,30 a Rubiera (RE) presso Corte Ospitale – via Fontana n.2  

L’ESENZIONE DALL’IMPOSTA DI BOLLO PER LE SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE

La legge di bilancio per il 2019[1] ha esteso alle associazioni e società sportive dilettantistiche l’esenzione dall’imposta di bollo che era già prevista per le federazioni sportive e gli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI. Pertanto, con decorrenza 1 gennaio 2019 le associazioni e società sportive dilettantistiche senza fine di lucro riconosciute dal CONI

RAVENNA: PROSEGUE LA FORMAZIONE DELLE SOCIETA’ SPORTIVE DILETTANTISTICHE CON UNA NUOVA EDIZIONE DEL SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO SUGLI OBBLIGHI CONTABILI E FISCALI

Lunedì 18 Febbraio 2019 alle ore 20,30 si terrà a Ravenna una nuova edizione del SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO SUGLI OBBLIGHI CONTABILI E FISCALI DELLE SOCIETÀ E ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE in cui verranno trattati i seguenti argomenti: – obbligo della fatturazione elettronica dal 1° gennaio 2019; – obblighi collegati al pagamento dei compensi agli sportivi e dei

LA FATTURA ELETTRONICA E LE SOCIETÀ SPORTIVE IN REGIME DI LEGGE 398/1991

Viene proposto un approfondimento di tutti i temi relativi agli obblighi di fatturazione elettronica per le società sportive dilettantistiche in regime di Legge 398/1991 con indicazioni anche pratiche di come adempiere agli obblighi di legge e come scegliere gli strumenti più appropriati sia con riferimento al ciclo attivo che con riferimento al ciclo passivo.

LA C.T.P. MILANO CONFERMA CHE L’ISCRIZIONE AL VIES È OBBLIGO FORMALE E LA SUA MANCANZA NON AUTORIZZA ALL’ACCERTAMENTO

Anche la Commissione Tributaria Provinciale di Milano conferma  con la recentissima sentenza n.24/3/2019 che le operazioni di scambio intracomunitario devono essere tassate prendendo in considerazione le loro caratteristiche oggettive e la applicazione della specifica normativa di riferimento non può essere esclusa dal mancato rispetto di obblighi formali quale è la mancata tempestiva iscrizione al sistema VIES.

RIQUALIFICAZIONE ATTI E IMPOSTA DI REGISTRO – LA LEGGE DI BILANCIO 2019 METTE LA PAROLA FINE

La legge di Bilancio 2019 afferma definitivamente che non poteva essere riqualificato in atto di cessione di azienda l’atto di cessione della totalità della quota di partecipazione in società. La norma, già introdotta nel 2018, è stata dichiarata di interpretazione autentica e quindi risulta applicabile anche agli atti antecedenti al 1 gennaio 2018

LE NOVITÀ DEL 2019 PER LE SOCIETÀ SPORTIVE TRA LEGGE DI BILANCIO E FATTURA ELETTRONICA

La legge di bilancio per il 2019 ha un’importanza fondamentale per lo sport in quanto attua una modifica sostanziale delle regole che presiedono al finanziamento pubblico delle attività sportive con un ridimensionamento del ruolo del CONI nella gestione dei fondi, ma non contiene invero alcuna modifica pratica in grado di incidere direttamente sulla gestione delle

LE NOVITÀ CONTENUTE NELLA LEGGE DI BILANCIO

Il 30 dicembre scorso è stata approvata la legge di bilancio per l’anno 2019. In questo intervento ci occupiamo esclusivamente delle disposizioni che incidono sugli obblighi tributari prescindendo dagli altri aspetti che hanno maggiormente attratto l’opinione pubblica (pensioni a quota 100 o reddito di cittadinanza). Di seguito forniamo un elenco con poche spiegazioni per ciascuna