d
Follow us

Studio Fabio Zucconi

  >  Società sportive   >  COME ADEGUARE LA DINAMICA ASSOCIATO/ TESSERATO ALLE ESIGENZE DI DEMOCRATICITÀ DELL’ASSOCIAZIONE

COME ADEGUARE LA DINAMICA ASSOCIATO/ TESSERATO ALLE ESIGENZE DI DEMOCRATICITÀ DELL’ASSOCIAZIONE

image_pdfStampa il pdf

CONTENUTO IN Sport-Update – Newsletter n. 23/23 – 18/12/2023

Riprendiamo un tema di cui ci siamo già occupati in precedenza[1], ovvero la necessità di mantenere una netta suddivisione tra le categorie di associato e tesserato onde evitare contestazioni di carenza di democraticità nella vita associativa conseguenti alla constatazione della scarsa partecipazione della maggior parte dei tesserati alle assemblee annuali di approvazione del rendiconto/ bilancio delle associazioni sportive.

Come abbiamo già avuto modo di rilevare, normalmente il tesserato vuole semplicemente esercitare attività sportiva senza per questo impegnarsi nella promozione dell’ente associativo o comunque in generale senza partecipare all’attività dell’associazione e questa circostanza viene interpretata dagli organi accertatori[2] come indice di assenza di democraticità che comporta la riqualificazione delle iniziative dell’associazione in attività commerciale[3] e la perdita delle agevolazioni fiscali.

Onde evitare questo rischio, il consiglio che abbiamo fornito[4] alle associazioni è quindi quello, riportato anche all’inizio di questo documento, di mantenere una netta suddivisione tra le categorie di associato e tesserato.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati al servizio SPORT-UPDATE. Per informazioni e richieste di abbonamento inviare mail a segreteria@studiofabiozucconi.it