d
Follow us

Studio Fabio Zucconi

  >  Società sportive   >  I RIMBORSI AI VOLONTARI

I RIMBORSI AI VOLONTARI

image_pdfStampa il pdf

CONTENUTO IN Sport-Update – Newsletter n. 16/23 – 7/10/2023

Abbiamo  già trattato in precedenza[1] le regole generali che disciplinano la figura del volontario e che la distinguono da quella del lavoratore sportivo. In quella sede abbiamo chiarito che il volontario non può percepire alcun compenso[2], ma può ricevere solo il rimborso delle spese sostenute. Tale rimborso, lo  chiariamo subito, non è oggetto di tassazione per il volontario[3].

Ci occuperemo ora di capire il tipo di spese che possono essere rimborsate ed i limiti e le modalità per effettuare questi rimborsi.

Per comprendere quali spese possono essere rimborsate occorre muovere dalla stessa disposizione normativa[4] che elenca esplicitamente tra le spese rimborsabili quelle di vitto, alloggio, viaggio e trasporto. Tra le spese di viaggio rientrano sicuramente le spese per l’utilizzo del mezzo proprio che possono essere rimborsate in funzione della percorrenza chilometrica svolta.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati al servizio SPORT-UPDATE. Per informazioni e richieste di abbonamento inviare mail a segreteria@studiofabiozucconi.it