d
Follow us

Studio Fabio Zucconi

  >  Società sportive   >  L’ADEMPIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE UNICA PER I COMPENSI DI LAVORO SPORTIVO DIVERSI DA QUELLI DI LAVORO SUBORDINATO E DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

L’ADEMPIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE UNICA PER I COMPENSI DI LAVORO SPORTIVO DIVERSI DA QUELLI DI LAVORO SUBORDINATO E DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

image_pdfStampa il pdf

CONTENUTO IN Sport-Update – Newsletter n. 5/24 – 13/3/2024

  1. Premessa

Le modifiche normative apportate con la Riforma dello Sport hanno fatto emergere nuove fattispecie di compensi sportivi per cui è necessario comprendere come svolgere i vari adempimenti tributari.

In particolare, vista l’imminente scadenza del termine[1] per la consegna e la trasmissione del modello di Certificazione Unica, approfondiamo il tema della modalità di compilazione di questo documento con riferimento alle nuove fattispecie del lavoro sportivo in forma autonoma[2] e in forma occasionale[3], nonché nel caso di somme versate a titolo di premio per i risultati ottenuti nelle competizioni sportive[4].

Nel presente documento ci occuperemo solo del tema specifico relativo alla compilazione del modello di Certificazione Unica, mentre in seguito dedicheremo apposti contributi all’approfondimento generale delle fattispecie di compensi dianzi menzionate.

Ciò premesso occorre partire dal presupposto che l’Agenzia delle Entrate ad oggi non ha ancora licenziato alcun documento di prassi utile a fornire interpretazioni ufficiali per queste fattispecie, ed anche le istruzioni per la compilazione del modello di certificazione unica non sono esaustive su tutti i punti.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati al servizio SPORT-UPDATE. Per informazioni e richieste di abbonamento inviare mail a segreteria@studiofabiozucconi.it