d
Follow us

Studio Fabio Zucconi

  >  Società sportive   >  L’ORGANIZZAZIONE DEI CENTRI ESTIVI DA PARTE DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI DOPO LA RIFORMA DELLO SPORT – parte 1 – Gli aspetti giuridici e fiscali

L’ORGANIZZAZIONE DEI CENTRI ESTIVI DA PARTE DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI DOPO LA RIFORMA DELLO SPORT – parte 1 – Gli aspetti giuridici e fiscali

image_pdfStampa il pdf

CONTENUTO IN Sport-Update – Newsletter n. 6/24 – 12/4/2024

  1. Premessa

Ci eravamo già occupati[1] di trattare alcuni aspetti in merito all’organizzazione dei centri estivi da parte di enti sportivi dilettantistici, ma ora si rende necessario approfondire ulteriormente l’argomento, anche tenendo conto delle modifiche normative recate dalla riforma dello sport in tema di lavoro sportivo e della prossima riforma dell’IVA.

Di seguito in questo documento tratteremo quindi gli aspetti principali di carattere giuridico e fiscale che devono essere presi in considerazione al fine di poter qualificare l’attività svolta nell’ambito del centro estivo come attività istituzionale per l’ente sportivo dilettantistico ed in questo modo evitare di avere oneri tributari da sostenere sui proventi legati a questa attività. Inoltre, a seguito della riforma da poco entrata in vigore, diventa anche indispensabile comprendere come potranno essere remunerati i soggetti che prestano attività per conto dell’ente sportivo nell’organizzazione e nello svolgimento del centro estivo, essendo oggi in vigore una normativa molto più rigida rispetto al passato in relazione alla possibilità di usufruire di una completa detassazione dei compensi ricevuti. Di questo argomento ci occuperemo con un documento separato che rappresenta la seconda parte di questo approfondimento.

 

  1. Attività oggetto del centro estivo e clausole statutarie

Iniziamo questa analisi da una prima semplice considerazione: il centro estivo organizzato da un ente sportivo dilettantistico si configura come attività istituzionale solo se si può qualificare come attività sportiva che rientra tra quelle previste statutariamente nell’oggetto sociale.

La lettura integrale dell'articolo è riservata agli abbonati al servizio SPORT-UPDATE. Per informazioni e richieste di abbonamento inviare mail a segreteria@studiofabiozucconi.it