d
Follow us

Studio Fabio Zucconi

  >  Società sportive   >  PAGAMENTI A ATLETI E COLLABORATORI: I RIMBORSI A PIÈ DI LISTA

PAGAMENTI A ATLETI E COLLABORATORI: I RIMBORSI A PIÈ DI LISTA

image_pdfStampa il pdf

CONTENUTO IN Sport-Update – Newsletter n. 3/21 – 7/2/2021

I compensi, rimborsi, indennità o premi riconosciuti ai collaboratori sportivi assumono diverse denominazioni e connotazioni a seconda delle diverse motivazioni da cui originano[1]. Indipendentemente dalla denominazione del tipo di compenso il loro trattamento tributario è tuttavia identico e quindi, sia che si tratti di un compenso per un’attività continuativa, sia che si tratti di un premio-partita o per il raggiungimento di un obiettivo stagionale o del rimborso forfettario o di un’indennità per il disagio o i costi sostenuti per svolgere l’attività sportiva, l’importo pagato non è oggetto di tassazione fino a 10.000 euro ed è anche escluso da contribuzione previdenziale o assicurativa.

Questa situazione ha fino ad oggi reso conveniente per gli enti sportivi dilettantistici erogare somme ai loro collaboratori tramite questa modalità anche nel caso in cui venisse in realtà rimborsato loro il costo per lo svolgimento di trasferte con rimborso chilometrico. In effetti è molto più semplice erogare un rimborso entro i 10.000 euro predisponendo una semplice ricevuta con l’indicazione che si tratta di un rimborso o un’indennità di tipo forfettario piuttosto che predisporre documentazione giustificativa dettagliata di come è stato calcolato l’importo del rimborso stesso.

Questa situazione potrebbe cambiare con l’approvazione prevista per le prossime settimane del Decreto Legislativo della Riforma dello Sport[2], attraverso il quale[3] verranno introdotti nuovi obblighi in relazione alle collaborazioni sportive ed in particolare l’obbligo di assoggettare i compensi a contribuzione previdenziale. All’interno del nuovo quadro normativo, è da ritenersi che debbano comunque rimanere esclusi da qualsiasi obbligo di versamento previdenziale e da qualsiasi adempimento contrattuale, tutti i rimborsi a piè di lista.